Genova (askanews) - "La gente semplice, il popolo degli onesti deve assolutamente reagire senza deprimersi, continuando a fare con onestà e competenza il proprio lavoro ma ancheprotestando nei modi corretti, democratici, contro questo 'malesempio' che sembra essere un regime". Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale AngeloBagnasco, commentando l'indagine della Procura di Firenze sullacorruzione nel sistema degli appalti pubblici, a margine di unincontro sulla scuola a Genova."Purtroppo lo spettacolo è deprimente e sembra crescere - ha detto il presidente della Cei - Spero che la gente, la gente semplice non si lasci deprimere o scoraggiare dai cattivi esempi che vengono da tante parti, soprattutto da chi ha maggioriresponsabilità nella cosa pubblica".