Roma, (askanews) - Ancora arresti nella Capitale: nell'ambito di un'indagine su corruzione e concussione, completamente indipendente da quella di Mafia Capitale, la Guardia di Finanza ha eseguito 11 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Roma, Anna Maria Gavoni, nei confronti di 5 tra funzionari e tecnici del Comune di Roma. Altri sei imprenditori sono stati fermati con l'obbligo di presentazione.Due dei tecnici arrestati per corruzione sono in servizio al IX dipartimento di Roma Capitale, ovvero competente per la "programmazione e attuazione urbanistica", e si occupavano di rilasciare le concessioni edilizie. Dagli accertamenti eseguiti è emerso che alcuni costruttori per ottenere velocemente l'approvazione dei progetti edilizi, si trovavano costretti a pagare le 'mazzette' ai pubblici ufficiali responsabili delle pratiche.