Seul, (TMNews) - Un video incastra il comandante codardo: mischiandosi tra i passeggeri in fuga, il capitano del traghetto sudcoreano naufragato il 16 aprile, lascia la nave buttandosi, in mutande, su una imbarcazione della guardia costiera mentre il traghetto è inclinato di 45 gradi e dentro ci sono ancora circa duecento persone. Nelle immagini diffuse dalla Guardia Cistiera Lee Joon-seok, con l'aria molto provata e vestito solo di maglietta e mutande, si getta sul gommone incurante della sorte dei passeggeri. Ma non è stato il solo membro dell'equipaggio a lasciare la nave in incognito, dalle indagini, infatti, è emerso che molti del personale di bordo non si sono presentati come tali ai soccorritori.Per responsabilità nel disastro, in cui hanno perso la vita 188 persone, sono coinvolte almeno 70 persone, con l'ordine di non lasciare il Paese.(immagini AFP)