Roma (askanews) - Pyongyang accelera la corsa agli armamenti nucleari. La Corea del Nord ha infatti affermato di aver miniaturizzato con successo le sue armi nucleari, uno sviluppo considerato necessario alla costruzione di testate per missili balistici."Noi abbiamo raggiunto un livello di massima accuratezza, che ci permette non solo di preparare missili a corto e medio raggio, ma anche a lungo raggio", si legge nel comunicato diffuso dall'agenzia di stampa ufficiale Kcna. "Noi - continua - non nascondiamo questo fatto".L'annuncio, arrivato dalla Commissione nazionale di difesa nordcoreana che è guidata personalmente dal leader Kim Jong-un, è stata accolta con qualche scetticismo dagli esperti del settore. Ma comunque ha immediatamente creato una certa risonanza internazionale, anche perché la Nordcorea negli ultimi anni ha testato più volte missili, compreso un vettore che potrebbe raggiungere le coste Usa.La nuova mossa prelude, probabilmente, a un ulteriore tentativo di ottenere qualcosa dalla comunità internazionale. E' la politica del rischio calcolato, che da sempre Pyongyang pratica e che ha permesso al regime - instaurato da Kim Il-sung, consolidato dal figlio Kim Jong -il e attualmente guidato dal nipote Kim Jong-un - di sopravvivere, almeno finora.(Immagini Afp)