Roma, (askanews) - Il leader laburista Jeremy Corbyn ha attaccato le politiche di austerity del governo conservatore britannico a Manchester, dove si è presentato a un incontro del sindacato dei lavoratori delle Poste britanniche, apparendo a margine del Congresso dei rivali tories in programma in città, e ricevendo molti applausi."Nella vita dobbiamo fare delle scelte. Ci occupiamo di tutti o di pochi? Ci occupiamo dei bisognosi o dei ricchi? E' una scelta politica - ha attaccato Corbyn - So quale scelta è stata fatta nel nostro sindacato, nel nostro movimento, nel nostro partito. Vogliamo vivere in una società che garantisca in modo genuino che nessuno viva in povertà e di non girarci dall'altra parte quando qualcuno sta soffrendo. Questo è il tipo di mondo in cui voglio vivere".Secondo il leader laburista, la società non deve essere una copia del modo di lavorare del settore privato: "E' una campagna per gettare via la camicia di forza, quell'idea che si può pensare solo dentro la politica dell'austerity e alle disuguaglianze e miserie che si porta dietro. E' una campagna per liberare la mente della gente e vi dico che si può raggiungere se lavoriamo tutti insieme... Grazie mille". (immagini Afp)