Roma, (askanews) - "Il formato è diverso, in questo senso non è vincolante a livello globale ma ogni Paese si vincola a rispettare i criteri e i limiti che si dà esso stesso".La presidente della Camera Laura Boldrini, in occasione dell'incontro a Montecitorio "Cop 21 la sfida che non si può perdere" interviene così dopo le dichiarazioni del segretario di Stato Usa, John Kerry, sulla prossima Conferenza sul clima di Parigi.Per Kerry l'accordo di Parigi "di certo non sarà un trattato", ma conterrà sì misure che porteranno a "significativi investimenti" verso un'economia più pulita ma non ci saranno target "di riduzione legalmente vincolanti come quelli di Kyoto"."Dopo le esperienze precedenti è cambiato l'assetto e quindi il format di questo incontro - spiega la presidente Boldrini -. Non si andrà più a fare la sottoscrizione di un impegno vincolante ma ogni Paese si impegnerà a mettere in atto quei vincoli e quei criteri che lo stesso Paese dice di poter raggiungere".