Roma (askanews) - "Un grande Paese s'impegna per liberare i propri cittadini". Così il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni intervenendo alla Camera dei deputati in merito alla liberazione di Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, le due giovani cooperanti italiane rapite in Siria nell'estate del 2014.