Palermo (askanews) - Non si arresta l'ondata di sbarchi di migranti a Lampedusa e il Centro di accoglienza dell'isola che può ospitare un massimo di 400 persone e è arrivato, invece, a contenerne oltre il triplo, come spiega Federico Fossi dell'UNHCR.Il numero di persone presenti in questo momento è a 1.200, una cifra molto alta che crea condizioni di sovraffollamento. Ci sono anche 200 bambini e 100 donne. In molti casi ci hanno raccontato di essere stati costretti dai trafficanti ad imbarcarsi con le armi puntate addosso per questa traversata pericolosa e su imbarcazioni inadeguate".La fine di 'Mare Nostrum' sovraespone l'isola perché non c'è più un presidio a Sud capace di accogliere le migliaia di persone in fuga."In Libia la gente è come i vampiri, odia i neri. Ci uccidono ed è per questo che noi scappiamo verso il mare", racconta un ragazzo nigeriano.In queste ore sono decine i barconi soccorsi nel Canale di Sicilia dai mercantili in transito e dalle motovedette della Guardia Costiera. L'emergenza è di nuovo massima.(IMMAGINI AFP)