Milano (TMNews) - "Sono nel posto dove vorrebbero essere tutti gli allenatori del mondo, io ho questo privilegio e sono veramente molto contento".Antonio Conte, neo commissario tecnico della Nazionale italiana di calcio si presenta così nella conferenza stampa accanto al presidente della Figc Carlo Tavecchio, che ha fortemente voluto l'ex allenatore della Juventus alla guida degli Azzurri."Credo - ha detto il numero 1 del calcio italiano - che sia necessario dare il bastone del comando a un condottiero che possa sentire quando salgono l'inno di Mameli e la bandiera un brivido nella schiena, che ci fa sentire un Paese unito, un Paese che ha voglia e forza".Conte ha definito l'Italia come "top dei top club" e ha espresso ottimismo anche per le possibilità tecniche della Nazionale, pur a fronte di una recente delusione come quella del Mondiale brasiliano. "Sono convinto che abbiamo dei buoni giocatori - ha aggiunto il ct - e se questi giocatori riusciamo a farli diventare una squadra, una squadra sotto tutti i punti di vista, allora penso che il gap tecnico nei confronti di nazionali che posseggono in questo momento più talenti possa essere colmato".Il tema del contratto di Conte, al cui pagamento concorre anche lo sponsor Puma, è stato affrontato da Tavecchio. "Il compenso del miglior allenatore d'Europa - ha concluso il presidente federale - è in linea con quello che avevamo previsto nei nostri budget".