Il tecnico azzurro chiede uno stop al tormentone sul suo futuro