Roma, (askanews) - Condanna unanime per l'attacco al settimanale Charlie Hebdo. La comunità internazionale ha espresso solidarietà e vicinanza alla Francia.Il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker lo ha definito un "attacco brutale, disumano e intollerabile, che ci riguarda tutti in quanto esseri umani e in quanto europei"."Da parte del Parlamento europeo esprimo le mie condoglianze ai giornalisti, e alle famiglie delle vittime. Noi siamo le vittime noi stiamo con la Francia ha detto il presidente Martin Schulz, che ha invitato tutti a non reagire emotivamente e a portare avanti la difesa dei valori e del mutuo rispetto alla base della nostra società""Tutta l'aula sono sicuro vorrà unirsi a me nella condanna del barbaro attacco di Parigi. Ha detto il premier britannico David Cameron promettendo che la Gran Bretagna starà "al fianco del popolo francese nella lotta al terrorismo e nella difesa della libertà di stampa"."Tutti gli americani sono al fianco dei francesi. Nessun altro Paese sa meglio della Francia che la libertà ha un prezzo" ha detto il segretario di Stato americano, John Kerry, "Non è uno scontro tra due civiltà, ma lo scontro con terroristi che vogliono distruggere la nostra"."Condanno fortemente l attacco terroristico, è un atto barbarico e oltraggioso contro la libertà di stampa" ha commentato anche il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg.(immagini AFP)