Milano (askanews) - Acheronte scalda al massimo la sua fornace. I prossimi giorni saranno quelli di maggior sofferenza per caldo e afa in molte regioni del Nord e di quelle tirreniche. Le temperature saliranno ulteriormente con valori massimi vicini ai 37/38° in diverse città, tra cui Trieste, Napoli e Bolzano, con punte fino a 40/41° sulle zone interne di Lazio, Toscana e Sardegna. Qualche grado in meno sul resto d'Italia.L'afa in aumento sarà responsabile dei picchi di caldo percepiti, più intensi rispetto alle temperature reali.L'anticiclone Acheronte che pompa calore dall'entroterra sahariano subirà una flessione solo nel corso del weekend quando più fresca aria atlantica impatterà sulle Alpi riuscendo a sfondare la bolla africana fino in Piemonte e parte della Lombardia per poi raggiungere gli Appennini. I temporali saranno diffusi su tutte queste zone, anche con grandine e raffiche di vento.Nei giorni successivi al weekend, dopo i temporali su Alpi, Prealpi e Piemonte, i fenomeni si sposteranno verso gli Appennini e le zone limitrofe e dall'11 agosto saranno molto forti su Lazio, Toscana e Campania. Al Nord tempo migliore e meno caldo. Nuove piogge in arrivo a metà agosto, in attesa comunque di una nuova ondata di caldo africano.