Roma, (askanews) - Comune e governo insieme per la tutela dell'area archeologica del centro di Roma. Nasce infatti il Consorzio per i Fori Romani, una cabina di regia unica, grazie alla firma di un accordo siglato proprio nella suggestiva cornice del Foro di Traiano.In pratica, viene unificata la gestione del patrimonio dell'area di 78 ettari di estensione, che ogni anno porta 6,5 milioni di visitatori. Oltre 42 milioni di euro come proventi da botteghino:Il sindaco della Capitale, Ignazio Marino: "Credo che valorizzare insieme le aree che appartengono alla gestione comunale e a quella statale sia la cosa giusta da fare e credo che questo porterà molti più turisti e più ricchezza, perchè con la cultura si porta ricchezza".Il ministro della Cultura, Dario Franceschini: "Costituiamo una unità di gestione che consentirà di valorizzare al meglio quest'area e di renderla il più straordinario sito archeologico del mondo".