Milano (askanews) - Sono 1.300 i migranti che nella notte tra domenica e lunedì hanno dormito nelle nove strutture messe a disposizione dal Comune di Milano di concerto con il Terzo settore e la prefettura per far fronte all'emergenza immigrati nel capoluogo lombardo. Lo ha riferito la stessa amministrazione comunale, spiegando di essere al lavoro per aumentare la capienza dell'ex Cie di via Corelli, che passerà da 200 a 300 posti.La situazione alla stazione Centrale è tornata tranquilla con l'assistenza ai migranti, soprattutto siriani, eritrei ed etiopi, organizzata temporaneamente nelle e attorno alle strutture commerciali in plexiglass nella Galleria delle carrozze. Qui i volontari distribuiscono i generi di prima necessità, dal cibo ai pannolini per bambini, reperiti dalle associazioni o portati ininterrottamente dai milanesi in questi giorni. Con la speranza di ripartire al più presto per raggiungere i Paesi del Nord Europa, alcune decine di immigrati sono in attesa nel grande piazzale antistante alla Stazione.