Milano (askanews) - Essere una forza "di lotta e di governo" non è vantaggioso per la politica e la gestione delle esigenze della città: ne è convinto Giuseppe Sala, il candidato alle primarie del centrosinistra per le comunali milanesi. Sala con questa argomentazione dà una stoccata a Sel e ai movimenti - che si riconoscono nella candidatura del vicesindaco Francesca Balani - commentando la recente bocciatura in consiglio comunale della delibera delle giunta Pisapia sul tema della riqualificazione degli ex scali ferroviari cittadini. La bocciatura in aula ha visto, nei fatti, parte della maggioranza di Pisapia muoversi insieme all'opposizione.