Milano (askanews) - "Prevedere in politica vuol dire: agire 'per' ". A chiusura del suo discorso di presentazione del programma, Giuseppe Sala - candidato alle primarie del centrosinistra per le comunali di Milano - cita prima Galbraith, poi Antonio Gramsci. Lo fa per esorcizzare i sondaggi e forse anche per riconfermare - davanti ad un auditorio che conta anche moltissimi ex Pci - la sua anima "di sinistra". E ottiene l'applauso sperato.