Milano (askanews) - Milano e la cultura: Pierfrancesco Majorino e Giuseppe Sala, nel primo faccia a faccia tra i candidati delle primarie del centrosinistra raccontano così la loro visione:"Come penso di pormi come sindaco rispetto alle tematiche culturali? - ha detto Sala - Ecco credo ci sia sempre riflessione se qualcuno vuole aggiungere qualcosa, oppure ritiene di lavorare al meglio di quello che c'è già e io sono di questa seconda ipotesi. Perché viviamo in una città che dal punto di vista culturale può dare veramente molto. Il punto è che abbiamo difficoltà a promuovere questa cultura a far capire a un americano che può venire a Milano anche solo per Leonardo. Il punto è che abbiamo difficoltà a reperirire i fondi per la cultura".Majorino invece esprime le sue considerazioni prendendo come esempio la vicenda del cinema Apollo, punto di rifermento per la città, ma che deve cedere i suoi spazi al nuovo Apple store: "La cultura non è come impiegare il tempo libero, ma motore sviluppo intelligente della città. Non possiamo più permettere che Apple sia messa in contrapposizione con l'Apollo, non possiamo permettere che si impoverisca la cultura senza vedere nel nesso con l'innovazione una grandissima opportunità".