Roma, (TMNews) - Colpo della Direzione investigativa antimafia di Trapani alla mafia: sequestrati beni mobili, immobili e societari, nei confronti di Carmelo Gagliano, 48 enne marsalese, imprenditore nel settore dei trasporti. Il sequestro riguarda terreni, fabbricati, l'intero capitale sociale e il compendio aziendale della L.G.F. Trasporti srl con sede a Mazara del Vallo e otto veicoli, per un valore di circa 2 milioni di euro.Gagliano è legato a Cosa nostra in quanto amministratore e prestanome, in seno alla società di trasporti A.F.M. Autofrigo Marsala. Le indagini hanno consentito di accertare, all'interno dei più importanti mercati ortofrutticoli del sud del Paese, l'esistenza di una monopolizzazione del settore dei trasporti su gomma e di accordi tra la mafia siciliana e il clan dei casalesi.