Roma, (askanews) - Paura e rabbia a Colonia, dopo la raffica di furti e molestie diretti contro le donne la notte di Capodanno da parte di uomini "nordafricani o arabi", come hanno raccontato le stesse vittime nelle oltre 120 denunce presentate."Credo che non ci siano abbastanza poliziotti qui intorno Spero che ce ne saranno di più in futuro e che gli aggressori siano arrestati", commenta questa giornalista, Christine Kordt.Camionette e agenti di polizia nel frattempo presidiano l'area della Stazione centrale e del Duomo di Colonia.La paura adesso è che anche in vista del Carnevale di Colonia, tra i più famosi della Germania, si veda meno gente: "Noi festeggiamo il Carnevale - dice questa impiegata - forse non vedremo così tanti turisti o gente che viene dai dintorni e dalla regione quest'anno. Alla stazione sarà lo stesso disastro, ogni anno è pienissimo. C'è tanta gente e bisogna stare attenti alle proprie cose".Il portavoce del municipio di Colonia, Gregor Timmer, assicura: "E' chiaro che la sicurezza per il Carnevale dovrà essere aumentata. La sindaca ne ha parlato con la polizia e saranno adottate le necessarie misure".La sindaca Henriette Reker, finora simbolo di tolleranza e accoglienza, ha invitato le donne a "tenersi a buona distanza dagli sconosciuti", e su Twitter sono esplosi i commenti di chi vuole chiudere le porte ai profughi e di chi rifiuta di mettere tutti nello stesso calderone.Per Angela Merkel il tema dell'accoglienza dei rifugiati si fa ora ancora più spinoso: la cancelliera ha ricordato che le modalità di integrazione dei rifugiati devono essere oggetto di un dibattito "di fondo" nel Paese, riconoscendo tuttavia che ci sono "questioni aperte molto serie che vanno al di là dei fatti di Colonia"."La sensazione che le donne in casi come questo siano totalmente indifese è qualcosa che ritengo insostenibile", ha concluso la cancelliera.