Havana, (TMNews) - Il governo colombiano e le Farc, le Forze Armate rivoluzionarie di Colombia, hanno raggiunto uno storico accordo sulla lotta alla produzione e al traffico di droga, uno dei punti fondamentali dei colloqui di pace in corso da 6 mesi con l'obiettivo di mettere fine alla guerriglia che dura da cinquant'anni. L'intesa è giunta poche ore dopo l'annuncio dei ribelli di una tregua unilaterale durante le elezioni del prossimo 25 maggio."La delegazione del governo e quella delle Farc - ha detto Roberto Benitez, garante cubano per i colloqui di pace - hanno raggiunto un accordo sul quarto punto dell'agenda contenuto nell'accordo generale per mettere fine al conflitto e le costruzione di una pace stabile e duratura chiamato: Soluzione al problema della droga illecita".Per Umberto de la Calle, capo della delegazione colombiana, "l'obiettivo è di liberare la Colombia dai raccolti illeciti, dalle piantagioni di cocaina e dalla produzione di cocaina. Ricordiamo - ha aggiunto - che nel caso alcuni coltivatori non partecipino all'accordo o non si adeguino, si procederà alla eradicazione manuale delle coltivazioni".Ivan Marquez, capo della delegazione delle Farc: "Le Forze armate rivoluzionarie di Colombia "ritengono che con lo sviluppo delle linee guida generali della nuova politica antidroga, dobbiamo procedere con l'immediata sospensione della aspersioni aeree con glifosato, o qualsiasi altro agente chimico, e al pieno risarcimento delle vittime."Oggi siamo molto vicini, più vicini che mai alla pace", ha detto il presidente della Colombia Juan Manuel Santos ai suoi sostenitori a Bogotà. "Questo è un passo definitivo, un passo importante e una grande notizia per la Colombia e il mondo intero".