Livorno (askanews) - I panetti erano nascosti in un container carico di torba di cocco proveniente dalla Repubblica Dominicana. Diciassette chilogrammi e mezzo di codeina sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza e dall'Agenzia delle dogane nel porto di Livorno.

La codeina, un oppiaceo molto vicino alla morfina, doveva servire molto probabilmente come sostanza da taglio di cocaina, oppure doveva essere trasformata in eroina. Lo stupefacente sequestrato, una volta lavorato avrebbe potuto fruttare fino a 2 milioni di euro con la vendita al dettaglio.

Il sequestro di codeina a Livorno va ad aggiungersi a quello di 130 chili di cocaina purissima effettuato al porto l'11 maggio anche in quella circostanza da finanzieri e doganieri.