Roma (askanews) - "Condividiamo una responsabilità comune se vogliamo affrontare problemi di portata globale" come i cambiamenti climatici e le crisi idriche e questa responsabilità si traduce nella "difesa e attuazione degli accordi sul clima di Parigi, che sono importantissimi. Non bisogna fare passi indietro da lì e ci auguriamo che anche i nostri amici americani tornino sulle loro decisioni". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni intervenendo in Campidoglio al summit internazionale "Acqua e clima. I più grandi fiumi del mondo a confronto".

"Ma sappiamo anche che non sono sufficienti, che questi accordi necessitano di una continua attività di attuazione per fronteggiare il cambiamento climatico. L'impegno della comunità internazionale deve confermarsi ogni anno", ha concluso il premier.