Parigi (askanews) - Dodici enormi blocchi di ghiaccio del Polo Artico per un orologio che scandisce il tempo mentre il nostro pianeta soffre per il global warming. Dodici blocchi disposti davanti al Pantheon a Parigi nei giorni di COP21, la conferenza mondiale sul clima: sono il progetto Ice Watch Paris, dell'artista danese di origini islandesi Olafur Eliasson e dello scienziato Minik Rosing che hanno prelevato i blocchi dagli iceberg galleggianti in una baia di fronte a un fiordo in Groenlandia. Poi li hanno trasportati in container frigo prima su una nave e poi in camion fino alla capitale francese.Inizialmente dovevano essere esposti in Place de la Republique. Ma quando che la piazza è diventata il memoriale a cielo aperto delle stragi del 13 novembre è stato scelto il Pantheon. Iblocchi di ghiaccio, 80 tonnellate in totale, si scioglierannolentamente mentre a le Bourget, alle porte della capitalefrancese, i rappresentanti di 195 paesi cercano un accordo sul clima."L'arte ha la capacità di cambiare la nostra percezione delmondo e "Ice watch" rende tangibile a tutti le sfide climaticheche ci troviamo davanti", ha detto Olafur Eliasson, artista multimediale, che spazia dal campo della scultura alle video installazioni.