Roma (askanews) - "Ringraziamo tutta l'Italia che si è stretta a noi. Siamo qui per continuare insieme, per lottare e portare avanti i valori di Giulio, insieme ai suoi ideali". Lo ha detto Claudio Regeni, padre del giovane ricercatore ucciso in Egitto, Giulio Regeni, nel corso della conferenza stampa convocata dal presidente della Commissione per i Diritti umani, Luigi Manconi, nella Sala Nassiriya del Senato. Claudio Regeni ha ripercorso la carriera scolastica del figlio, dal primo impegno sociale a 12 anni alla partenza per l'Egitto.