Il patron rossonero avrebbe venduto la quota per 470 milioni di euro