Milano, (TMNews) - La risposta italiana ai social network che aggregano gli interessi personali: è l'obiettivo di CircleMe, piattaforma disponibile sul Web e come app per iPhone per vivere, approfondire e scoprire ciò che ci appassiona nella vita. Alla nascita il network contava 300mila passioni nel database, diventate oltre un milione in un anno e mezzo, con una media che supera i cinquemila contenuti pubblicati al mese. Giuseppe D'Antonio, co-ideatore e Ceo di CircleMe. "La connessione principale non viene fatta tra le persone ma tra una persona e tutti i suoi interessi: il sistema capendoli fornisce loro servizi e contenuti che potrebbero risultare interessanti e li mette in contatto con persone che condividono questi interessi".La scelta spazia tra categorie tematiche come Musica, Film, Serie TV, Luoghi, Libri, Personaggi famosi e Sport. A questi si sommano altri 11 milioni di interessi potenziali, accessibili grazie all'integrazione con i database di Facebook, Wikipedia, Freebase (Google), Foursquare, Wine.com e Goodreads. "Il nostro obiettivo è diventare quello che Facebook è stato per le persone, noi esserlo per le passioni e gli interessi".CircleMe è disponibile in tutto il mondo in inglese, ma nei prossimi mesi usciranno le versioni localizzate per diversi Paesi, Italia compresa. A novembre sarà lanciata la app per Android. Tra i finanziatori del progetto c'è Innogest Capital, che ha investito due milioni di euro.