Senkaku, (TMNews) - Atterraggio fallito per un attivista cinese che ha tentato di raggiungere in mongolfiera le isole Senkaku, amministrate dal Giappone ma rivendicate dalla Cina (che le chiama Diaoyu). L'atto dimostrativo è fallito e il trentacinquenne è finito in mare, dove è stato soccorso dalla guardia costiera nipponica.L'uomo era decollato dalla provincia cinese di Fujian, ma qualcosa è andato storto, ha inviato alla Cina una richiesta di soccorso, poi è caduto in acqua.L'uomo voleva sbarcare sul piccolo arcipelago che da decenni si disputano Pechino, Tokyo e anche Taipei, perché circondato da un mare ricco di risorse naturali. Negli ultimi tempi la tensione nella zona è salita, si verificano continui monitoraggi navali e aerei, dando vita in più di un'occasione ad azioni che hanno sfiorato la crisi totale e rischiato l'uso della forza.(immagini Afp)