Pechino (askanews) - Le autorità cinesi hanno ordinato la distruzione di 600 chili di avorio. L'operazione è avvenuta pubblicamente in piazza, davanti alle telecamere, per dare risalto mediatico alla determinazione di Pechino nel combattere il contrabbando d'avorio in difesa degli elefanti. Una attività illegale che nonostante gli sforzi continua a prosperare in questo paese che è il maggiore consumatore di avorio al mondo.(immagini Afp)