Roma, (TMNews) - Una grande messa per la benedizione di una statua in bronzo dedicata a Giovanni Paolo II, alta 13 metri, posta in uno dei quartieri più popolari a Santiago del Cile. È avvenuta proprio nel giorno della canonizzazione di Karol Wojtyla. Un migliaio i fedeli che hanno preso parte alla cerimonia nel quartiere Bajos de Mena nella capitale cilena."Siamo benedetti ad avere la statua qua da noi. E siamo molto fortunati. Giovanni Paolo II è sempre con noi, è con i poveri, con chi ha la fede", dice questa pellegrina."Già in vita il Papa irradiava la sua santità - afferma questa signora - la sua santità era già visibile quando è venuto a Santiago, qui da noi, e ora ancora di più che sappiamo quanti miracoli ha compiuto".Nel 2009 il Consiglio Nazionale Monumenti del Cile aveva respinto l'installazione dell'enorme statua in una piazza nel quartiere Bellavista di Santiago a causa delle sue dimensioni, non in linea con i canoni urbanistici e storici della zona. Poi una raccolta firme di 30mila persone ha riportato la richiesta sul tavolo del Consiglio. E la decisione di posizionarla nel quartiere povero di Bajos de Mena.La cerimonia è stata presieduta dal cardinale Ricardo Ezzati, e i fedeli si sono così uniti alla grande canonizzazione a Piazza San Pietro, per rendere omaggio a Giovanni Paolo II che, con il viaggio in Cile nel 1987, è stato l'ultimo Papa a visitare il Paese.Immagini: Afp