Parigi (TMNews) - Il direttore di Charlie Hebdo, il giornalista Charb, è una delle vittime dell'attacco terrorista alla redazione del giornale satirico francese nel quale sono rimaste uccise almeno 12 persone. In questa intervista del settembre 2012, dopo la pubblicazione delle vignette su Maometto, Charb ironizzava sulle accuse di essere irresponsabili e diceva: non dobbiamo farci spaventare. "Io non rimpiango niente - spiegava Charb - Rifarei tutto quello che ho fatto. Non ci sono state le manifestazioni mostruose annunciate dai salafiti. Io ho la sensazione che questi estremisti vogliano presentarsi come portavoce di tutto l'Islam, mentre sono solo una piccola minoranza. Non dobbiamo farci spaventare".Parole che oggi, purtroppo, si colorano di una connotazione tragica che nessuno si sarebbe augurato.