Genova (askanews) - "Ho visto che si è replicato ulteriormente. Quelle vignette sono ripugnanti e non credo sia utile andare oltre nei commenti perché credo che si realizzi esattamente l'effetto voluto da chi le ha fatte, cioè creare uno scandalo e quindi una discussione e attrarre l'attenzione dei media. Preferirei non cadere in questa trappola". Lo ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando, commentando le vignette sul terremoto nel Centro Italia pubblicate dalla rivista satirica francese Charlie Hebdo.