Roma, (askanews) - Olivier Baube, direttore dell'agenzia France Presse a Roma, riflette sul significato della satira nella cultura francese in questa intervista negli studi di Askanews. "Charlie Hebdo è un giornale anche molto criticato ma speriamo che continui a far parte della cultura francese. Criticato perché era una provocazione permanente, da cinquant'anni; anche quando morì il generale De Gaulle uscì con una copertina dissacrante" ricorda Baube. "L'irriverenza è una forma di ironia molto francese; la satira è una tradizione francese non solo contro la religione ma contro tutte le istituzioni, esercito, politici, Stato, tutto ciò che si prende sul serio viene preso in giro. Ci sono state anche vignette contro i cattolici contro il Papa". Adesso "quello che è successo colpisce. Io non conoscevo personalmente questi giornalisti ma sono cresciuto con Wolinski e Cabu, leggevo da ragazzo i loro fumetti, facevano ridere ma anche riflettere". Adesso la Francia si prepara a una manifestazione convocata per domenica 18 gennaio all'appello di politici e governo. "Mi auguro che ci siano molti musulmani, e che i francesi doc chiamino tutti i musulmani per essere in piazza tutti insieme contro la barbarie".