La Valletta (askanews) - Una cerimonia funebre interreligiosa è stata celebrata a Malta in memoria delle 800 vittime del naufragio del 19 aprile nel Mar Mediterraneo, al largo della Libia, davanti alle bare di 24 migranti i cui corpi sono stati recuperati.Sotto un tendone allestito per l'occasione nei pressi dell'obitorio dell'ospedale Mater Dei, sono state allineate le 24 bare di legno sopra un tappeto rosso. Si tratta di 20 uomini e 4 adolescenti di cui non è stato possibile accertare l'identità.La cerimonia, durata 45 minuti, è stata officiata dal vescovo di Gozo, monsignor Mario Grech, e dall'imam Mohammed El Sadi.Presenti numerosi esponenti del governo maltese, il commissarioeuropeo all'immigrazione Dimitris Avramopoulos, il ministro degli Interni italiano Angelino Alfano e il ministro della solidarietà greco, Theano Fotio.Solo 28 persone sono sopravvissute al naufragio del barcone e si trovano attualmente in Italia.