Milano, 8 mag. (askanews) - Uno dei vulcani più attivi delle Filippine, il Bulusan nella provincia di Sorsogon, è esploso creando una nuvola di vapore e cenere che ha raggiunto i 200 metri di altezza. Centinaia di persone sono fuggite dalle case sulle pendici della montagna dopo che le autorità hanno segnalato alla popolazione il pericolo di restare sepolte sotto valanghe di fango e cenere lavica, causate da un monsone in arrivo.(Immagini Afp)