Roma, (askanews) - La riforma costituzionale che disegnail nuovo Senato e che rivede i compiti e le funzioni delleRegioni "deve evitare il rischio di dar vita ad un nuovocentralismo". Lo ha spiegato il presidente del Consiglioregionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, in un'intervista adaskanews."Il nuovo Senato delle autonomie è certamente una sfida che miauguro le Regioni sapranno cogliere - ha sottolineato -rendendolo un luogo di azione politica vera nella direzione diriportare nel paese lo spirito dell'autonomia e del regionalismomigliore e del federalismo possibile".Altrimenti, ha avvertito Cattaneo, "c'è il rischio che diventi undopolavoro per i consiglieri regionali ed è proprio questo quelloche dobbiamo evitare".Cattaneo ha anche ricordato che la seconda parte della riforma "èla redistribuzione delle competenze: la proposta all'esame delParlamento riporta troppe competenze al centro. Non credo che lasoluzione dei problemi del paese passi attraverso un neocentralismo. Chi pensa che ridare tutti i compiti ai ministerisia la strada per risolvere il problema dei servizi ai cittadinisi sbaglia di grosso".