Catania (TMNews) - Sette persone appartenenti al clan Santapaola-Ercolano sono state arrestate dai carabinieri del Comando Provinciale di Catania, di Milano e Lecce, perché ritenute collegate a quattro omicidi commessi nel capoluogo etneo tra il 1995 e il 2009 e mai risolti.I militari hanno fatto luce su un sistema di faide tra cosche rivali, ma anche all'interno dello stesso clan per contrasti economici o di potere.Le indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia sono scattate grazie alle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Santo La Causa, reggente dell'associazione mafiosa catanese dal 2006 al 2009. Tra i destinatari dei provvedimenti Maurizio Zuccaro, 52 anni, elemento di spicco di Cosa nostra etnea.In particolare si è riuscito a far luce sugli omicidi di Vito Bonanno avvenuto il 19 ottobre 1995 davanti all'Etna Bar di San Giovanni Galermo, Pietro Giuffrida ucciso in una sala giochi nel 1999, e gli omicidi Salvatore Pappalardo e Franco Palermo, quest'ultimo freddato davanti la sala Bingo di via Caronda il 7 aprile 2009.