Roma, (askanews) - I poliziotti in pensione o in quiescenza tornano sulle strade di Catania nel periodo delle feste, per monitorare e tenere sotto controllo le vie del centro. L'iniziativa nasce dalla collaborazione tra gli agenti di polizia in pensione, iscritti all'Associazione nazionale della polizia di Stato, e la Questura etnea.A loro spetterà osservare le vie cittadine, che verranno individuate giornalmente sulla base di esigenze concrete.Manuela Recca, vicequestore di Catania:"Grazie alla loro professionalità noi avremo altri occhi sul territorio. Nel centro storico, dove è maggiore la presenza in questo periodo di persone, anziani, bambini, turisti, loro saranno altri occhi a guardare, a segnalare anomalie, a riferire con tempestività alla sala operativa, secondo la loro consolidata esperienza".I cittadini potranno rivolgersi a questi agenti, individuabili dalla pettorina con logo e da un berretto con i colori sociali, per consigli, aiuto o segnalazioni. Saranno impiegati tra i 15 e i 20 volontari, che avranno a disposizione un numero dedicato della centrale operativa della Questura, per fare tempestive segnalazioni di ogni situazione anomala o sospetta.