Catania, (TMNews) - Abbandonati, maltrattati, con gravi piaghe da decubito, malnutriti, disidratati, sporchi e senza assistenza: i carabinieri di Catania hanno trovato in queste condizioni otto anziani ultra ottantenni, già in condizioni di salute precarie, ospiti di una struttura socio sanitaria privata.I carabinieri del Nas e del Nucleo ispettorato del lavoro durante l'ispezione, che rientrava nei controlli disposti dal ministero della Salute, hanno scoperto che l'edificio non aveva le autorizzazioni di legge, i requisiti igienico-sanitari e strutturali nè le prescritte figure professionali di operatore socio-assistenziale e infermiere. Una sola persona, non qualificata, infatti, assisteva gli anziani, sette non autosufficienti: i familiari pagavano una retta mensile di circa 800 euro.Le gravi condizioni di salute degli anziani e la mancanza di assistenza socio-sanitaria, valutate da personale medico del servizio geriatrico dell'Asp di Catania, hanno indotto la Procura a disporre gli arresti domiciliari nei confronti della titolare della struttura, che è stata sequestrata. Quattro anziani sono stati affidati ai familiari, tre ai servizi sociali del Comune, il più grave è stato ricoverato in ospedale.