Roma, (askanews) - Matteo Renzi e Sergio Mattarella "andranno d'accordo" proprio "perchè sono completari, per la complementarietà dei loro caratteri". Ne è convinto Pierluigi Castagnetti, esponente di spicco della Dc e poi segretario del Ppi, che conosce da sempre il candidato alla presidenza della Repubblica Sergio Mattarella.Ma non è strano che il 'rottamatore' abbia scelto un uomo della Prima Repubblica? "Innanzitutto Renzi non lo ha scelto pregiudizialmente ma ascoltando tutti... - risponde Castagnetti - E poi premier e presidente della Repubblica sono due mestieri diversi...".