Parigi (TMNews) - La presunta love story del presidente francese Francois Hollande con l'attrice Julie Gayet, documentata da uno scoop fotografico del magazine Closer, non sembra appassionare eccessivamente i parigini."Io penso che il presidente abbia una vita privata - spiega un uomo - e come tutti è libero di fare quello che vuole. Siccome è il presidente la gente vuole sapere tutto di lui, ma io credo che dovrebbe essere lasciato libero di fare quello che preferisce. Finché fa bene il suo lavoro non vedo alcun problema"."La cosa non mi ha sorpreso - aggiunge un altro parigino - oggi la vita dei politici è molto esposta, e sono loro stessi a esporsi, quindi non ci vedo niente di scioccante".Più critica, ma per motivi più che altro di opportunità, una signora. "In questo momento nel quale ci sono così tante brutte notizie - spiega - nel quale la vita è molto difficile per tante persone, queste storie frivole mi sembra che non facciano bene a nessuno".Parigi, comunque, si conferma città liberale e pragmatica. Anche questa, se volete, è una lezione su come si può approcciare la vita politica di un grande Paese.