Palermo, (askanews) - Continua a tenere banco a Palermo la bufera che ha coinvolto l'ex presidente della Camera di Commercio Roberto Helg, sorpreso, in qualità di vicepresidente della Gesap, ad intascare una mazzetta da 100mila euro da un imprenditore per rinnovare il contratto d'affitto di un'area espositiva all'interno dell'aeroporto Falcone e Borsellino. Il deputato regionale siciliano del Pd, Fabrizio Ferrandelli, ha chiesto al sindaco, Leoluca Orlando, l'azzeramento del cda della società di gestione dello scalo aeroportuale palermitano.Insieme al segretario provinciale del Pd Carmelo Miceli e al parlamentare nazionale Franco Ribaudo, i rappresentanti del Pd hanno chiesto il ritiro della delegazione della rappresentanza della Provincia."Crediamo che sia fondamentale bloccare le procedure di privatizzazione perchè bisogna fare chiarezza e chiediamo l'azzeramento del Cda della Gesap. Ci sono delle ombre e chiediamo quanto meno il ritiro della delegazione provinciale, composta da due membri, in modo tale da farlo decadere. O Helg agiva in complicità con altri o se agiva da solo lo faceva nella consapevolezza di agire indisturbato e quindi la governance non funzionava. Chiediamo che l'intera governance si dimetta e che si faccia piena luce".