Genova, (TMNews) - "Voglio esprimere tutta la mia solidarietà a Patrizia per questa ulteriore offesa alla dignità delle persone che questi individui hanno voluto portare. Li chiamo individui sperando che la parte sana della polizia, i tanti poliziotti onesti che svolgono con dignità il loro lavoro, riconoscano la possibilità di mandarli davvero a quel paese". Così Giuliano Giuliani, padre di Carlo, il manifestante ucciso da un carabiniere a Genova durante il G8 del 2001, ha commentato il sit in di un gruppo di poliziotti aderenti al sindacato di categoria Coisp sotto l'ufficio di Patrizia Moretti, madre di Federico Aldovrandi."Questo Coisp è lo stesso sindacato che ogni anno, con una lena che meriterebbe ben altri obiettivi, cerca di costruire in piazza Alimonda il 20 luglio una manifestazione che ha come titolo 'L'estintore come strumento di pace - ha sottolineato Giuliani -. Che ci siano delle persone indegne come queste è una constatazione che non lascia sperare per questo Paese".