Madrid (askanews) - Commosso e in lacrime, Iker Casillas ha salutato il Real Madrid, la squadra dove è cresciuto e ha difeso la porta per un quarto di secolo."Dopo 25 anni a difendere i colori della più grande squadra del mondo, un giorno difficile è arrivato: dire arrivederci a questa istituzione che mi ha dato tutto", ha detto Casillas. "Mi sembra ieri quando a nove anni ho vestito per la prima volta la maglia del Real, realizzando così il mio sogno", ha detto il campione spagnolo.I tifosi lo hanno accolto con un'ovazione allo stadio Santiago Bernabeu. A 34 anni lo aspetta ora una nuova avventura nel Porto dopo aver vinto tutto con i Blancos. La decisione di Casillas è arrivata dopo oltre un anno di tensione con la dirigenza e il presidente Florentino Perez. Al Bernabeu per l'ultimo saluto sul campo a Casillas, c'era anche lui, che si è difeso dicendo che quella di Casillas è stata una scelta personale. Quanto al super portiere, tra le lacrime, ha salutato così la galassia Real. "Sono un madridista e ad ogni occasione tornerò qui a tifare. Sarò un ambasciatore del club ovunque andrò. Porterò alto il nome del Real in tutto il mondo".(Immagini Afp)