Roma, (askanews) - Erano nascoste in bobine contenenti apparentemente cavi elettrici, e venivano trasportate in un tir con targa lituana. Ma la Guardia di Finanza di Caserta ha scoperto che al posto di materiale elettrico c'erano invece 5 tonnellate di sigarette di contrabbando. Quattordici le persone arrestate.

Le Fiamme Gialle hanno intercettato e pedinato l'autoarticolato, che ha terminato la corsa all'interno di un deposito commerciale nel casertano. I militari hanno così sorpreso 14 persone, tutte italiane, che stavano già iniziando a scaricare le bobine dove erano state occultate le 'bionde'.

Durante la perquisizione del capannone e del tir sono state ritrovate circa 5 tonnellate di tabacchi lavorati esteri, privi di contrassegno di Stato. Scoperto anche un sofisticato apparato ricetrasmittente nascosto all'interno della plafoniera della luce di cortesia grazie al quale la banda poteva comunicare indisturbata senza utilizzare cellulari ed evitare così il rischio di essere intercettati.