Milano, (askanews) - "La Casa internazionale delle donne è un luogo di fondamentale importanza per la storia della città di Roma e del femminismo italiano. È un luogo simbolo delle battaglie delle donne che tanto hanno segnato la conquista di diritti, l'avanzamento culturale e la modificazione delle relazioni tra uomini e donne nel nostro Paese. La Casa delle donne non è solo un simbolo, per quanto importante, è uno spazio vivo e per questo capace di produrre delle reazioni, elaborare e offrire al nostro territorio, in forma gratuita, servizi di grande importanza per moltissime donneche attraversano le difficoltà della vita, dalla violenza, al lavoro, dalla genitorialità, all'assistenza legale".

Sono le parole per la salvaguardia della Casa internazionale delle donne, affidate a una lettera dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e letta nel corso della conferenza stampa dalla presidente, Francesca Koch.

"La Casa delle donne - continua Zingaretti - è anche diventata e continua a essere un polo culturale di riferimento in città, dove è possibile gratuitamente nutrirsi di libri, film, musica e teatro. Credo che luoghi che sostengono la cultura, l'autonomia e le scelte delle donne vadano aumentate e non tagliati; è una questione di pubblico interesse, è un servizio reso a noi tutti. Sono luoghi preziosi che vanno tutelati, potenziati e valorizzati. Per questo nei prossimi giorni proporrò alla Giunta regionale di dichiarare la Casa Internazionale delle donne sito di notevole interesse pubblico. La casa delle donne è uno spazio democratico, il cui valore risiede proprio nell'essere luogo d'autonomia delle donne. Roma ha l'onore di ospitare questa realtà in uno spazio pubblico, grazie anche alla relazione che nel tempo si è rafforzata tra le donne della casa internazionale e le donne delle istituzioni di questa città".