Roma (askanews) - L'incidente ferroviario avvenuto in Puglia in cui sono morte 23 persone ha "purtroppo un oggettivo collegamento con l'argomento di cui parleremo oggi". Lo ha detto il presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone presentando la Relazione annuale 2015 in Senato. "L'incidente è probabilmente frutto di un errore umano lo accerterà la magistratura - ha detto spiegando il perché del legame fra lo scontro e la corruzione - ma è certamente frutto e conseguenza di un problema atavico del nostro Paese che è la difficoltà di fare le infrastrutture, di mettere in campo infrastrutture adeguate malgrado gli sforzi e gli impegni messi in campo" e "una delle ragioni oggettive della difficoltà di fare infrastruttrure è da individuare nell'argomento di cui parleremo oggi".