Roma, (askanews) - E' Htin Kyaw, fedele alleato e amico fraterno di Aung San Suu Kyi, il nuovo presidente del Myanmar, il primo leader civile eletto dopo decenni di dittatura militare."E' la vittoria della nostra sorella Aung San Suu Kyi!", ha dichiarato Htin Kyaw subito dopo l'elezione e il lungo processo di conteggio dei voti, trasmesso in diretta tv in tutto il Paese.Il voto dei deputati ha sancito senza sorprese la vittoria del candidato scelto dalla Lega nazionale per la democrazia, che gode di un'ampia maggioranza in Parlamento dopo la schiacciante vittoria ottenuta alle legislative del novembre 2015.Htin Kyaw adesso avrà il compito di portare avanti le riforme tanto attese dal paese. La leader della Lega nazionale per la democrazia, Suu Kyi, 70 anni, non può diventare presidente per una clausola costituzionale che impedisce a chi è stato sposato e ha avuto figli con stranieri di guidare il paese, formula ad hoc voluta espressamente dai militari per boicottare il suo accesso al potere.