Roma (TMNews) - "Da parte mia non c'è stata nessuna omissione o reticenza" e "non ho mentito al Parlamento e ai magistrati e non ho mentito neppure sulla mia amicizia con Antonio Ligresti". Così il ministro della Giustizia Ananmaria Cancellieri torna a parlare della vicenda Ligresti in Aula alla Camera respingendo ogni ombra sul sul suo operato. "Se avessi avuto dei dubbi sul mio operato - ha aggiunto Cancellieri - mi sarei dimessa dal mio incarico".