Genova, 27 mar. (TMNews) - "Si può reagire ad una situazione così difficile come quella in cui siamo in tanti modi" ma "c'è una parte consistente di questo Paese che ormai reagisce solo nella logica del pessimismo", dicendo "non c'è più niente da fare, distruggiamo. C'è una crescente volontà distruttiva che non offre un orizzonte e soprattutto non parla a quelli che oggi si aspetterebbero di essere i soggetti intorno ai quali si discute del futuro e non di essere marginalizzati ed ignorati come sono spesso i giovani". Lo ha affermato il segretario della Cgil, Susanna Camusso, durante il suo intervento ad un convegno della Camera del Lavoro di Genova.