Palermo, (askanews) - Economia, ma anche politica e cronaca. La segretaria nazionale della Cgil Susanna Camusso da Palermo a margine dell'incontro dei candiati per il rinnovo delle rsu di Fp-Cgil Sicilia ha affrontato i temi caldi di giornata a cominciare dai dati istat."E' il terzo anno che chiudiamo in recessione. Sappiamo tutti che oltre a questa condizione, la deflazione è il tratto che si prevede anche per il prossimo periodo ed è, purtroppo, una cosa che diciamo, inascoltati, da lungo tempo: o si determinano programmi veri, efficaci e immediati di investimenti di relativa occupazione, in particolare dei giovani anche con modalità straordinarie, oppure non si inverte la tendenza".Rispetto al caso della neonata morta perchè non c'era posto negli ospedali di Catania Camusso ha dato un giudizio netto."La tragedia di ieri, come ahimè altre occasioni in cui abbiamo visto l'incapacità e l'impossibilità del sistema di dare risposte alle persone, dice che le modalità con cui si è affrontato il tema del risanamento del bilancio è una modalità sbagliata".Poi è tornata a chiedere una straordinaria riforma della Pubblica amministrazione, senza però accanirsi con i dipendenti come fatto finora.